coppia con preservativo

Preservativi ritardanti: funzionano?

Quali comprare per migliorare le performance a letto?
Probabilmente, uno dei peggiori incubi di ogni uomo è quello riguardante le proprie performance sessuali e, più precisamente, la durata delle stesse.
Particolarmente diffuso è il problema dell’eiaculazione precoce, che oltre a rendere i rapporti sessuali di durata breve, comporta per l’uomo anche dei disagi psicologici ed emotivi di non poco conto. Per questa ragione, tra le varie tipologie di rimedi anticoncezionali si annoverano i c.d. preservativi ritardanti, che vengono usati da molti uomini indipendentemente dalla presenza o meno di disturbi legati alla loro sfera sessuale.

Preservativi ritardanti: cosa sono? Funzionano davvero?

I preservativi ritardanti non differiscono molto dagli altri tipi di profilattici per materiali e forma; la loro particolarità risiede nella diversa composizione della lubrificazione interna. Oltre al normale gel lubrificante, i preservativi ritardanti si compongono anche di benzocaina, una sostanza anestetica che entrando a contatto con il pene produce un effetto desensibilizzante, aiutando a prolungare il rapporto sessuale.

In genere, il preservativo ritardante viene utilizzato da coloro che soffrono di eiaculazione precoce, anticipando di molto il raggiungimento dell’orgasmo della propria partner.

Le cause di questa condizione sono di diversa natura; un rapporto breve può essere dovuto ad una ipersensibilità oppure ad una eccitazione eccessiva oppure ancora da stress o disagi di natura interiore e psicologica.
Usufruiscono di questo prodotto però anche coloro che non presentano alcun disturbo, bensì scelgono i preservativi ritardanti al fine di provare nuove sensazioni e un nuovo piacere legato al prolungamento del rapporto sessuale.

Intorno alla reale funzionalità del preservativo ritardante ruotano a volte dubbi e luoghi comuni.
Le ricerche e i sondaggi effettuati tra gli uomini italiani confermano l’efficacia del prodotto e il miglioramento notevole delle performance a letto, che si traduce anche in una maggiore sicurezza di sé. Occorre tener presente però che questi preservativi non rappresentano una ricetta miracolosa, soprattutto se alla base dei disturbi sessuali ci sono condizioni patologiche.

Preservativi ritardanti: i migliori

Ormai quasi tutti i marchi di profilattici sono dotati di un’apposita linea ritardante. Di seguito sono elencati i preservativi ritardanti considerati migliori dagli utenti e di maggiore commercializzazione.

  • Controll Non Stop: sono preservativi in lattice dotati di micro rilievi sulla superficie esterna, in modo da garantire anche la stimolazione della donna.
  • Controll Retard: sebbene assicurano un effetto ritardante, sono comunque dei profilattici anatomici e sottili.
  • Durex Real Feel: preservativi comodi non in lattice, ma realizzati in un innovativo materiale anallergico.
  • Durex Performa: miglioramento del 100% della performance sessuale, affidabili e senza alcun effetto indesiderato.
  • Akuel Long Pleasure: sono preservativi dotati di forma particolare, sono più stretti intorno al glande in modo da premere sul nervo erettile per limitarne la sensibilità.